full
color
http://garutivini.it/wp-content/themes/anya-installable/
http://garutivini.it/it/home/
#9c3032
style2
(+39) 059 902 021

STORIA

4 generazioni dedite al Lambrusco

Una grande visione

I Lambruschi Garuti nascono dalla lungimiranza di Dante che fondò la cantina intorno al 1920 in un lembo di terra tra i più felici per questo vitigno. Figli, nipoti e pronipoti hanno accolto e cresciuto il patrimonio di saperi, innovando e costruendo un progetto di vita e d’impresa che coinvolge e unisce tutta la famiglia.

Una grande visione, quella di Dante, che da semplice mezzadro cominciò a sognare di possedere le terre per le sue vigne. I figli Elio e Romeo ereditarono la stessa devozione per il vino rosso e frizzante tipico di questa terra: il Lambrusco, così peculiare rispetto a tutto il panorama vitivinicolo italiano.

Sorsi di storia

1920 - Fondazione Cantina

1945: crescono i campi vitati e la produzione in cantina
1958: Dante Garuti è nominato Cavaliere del Lavoro

1960 - Acquisizione Podere Marandello

1969: acquisizione del fondo Scaletta e nel 1970 del podere Ca’ Bianca
1971: costruzione della nuova cantina
1975: nasce l’acetaia per la produzione dell’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena

1979 - Dante Garuti Ufficiale della Repubblica

1985: Elio, suo figlio, viene nominato Cavaliere del Lavoro
1988: viene comprato l’ultimo terreno: il fondo Uccelliera

1993 - Nasce l’agriturismo, il primo in zona

1995: acquisite in Cantina le botti in acciaio
1996: Elio viene nominato Ufficiale
2000: Elio diventa Commendatore

2010 - Primo spumante da un Lambrusco: il Gioia rosato

2011:  ritorno alla produzione del Lambrusco di Sorbara DOP Rifermentato in bottiglia

2015 - Secondo spumante Garuti: il Gioia bianco

L’ultimo nato è uno spumante bianco Extra Dry ottenuto dal Trebbiano di Spagna

default
Caricamento messaggi ...
link
#000000
on
fadeInUpBig
loading
#000000
off